Hello world!

Il sito dei Lost Boys si è trasferito all’indirizzo lost-boys.beepworld.it.

Annunci
 
 
E la stagione finisce qua con un 3-0 in casa che non succedeva ad Alzano da anni. Partita che non abbiamo mai avuto in mano e nella quale non siamo mai stati pericolosi. Subiamo un 2-0 che chiude i giochi già nel primo tempo. Nella ripresa la storia non cambia e ne prendiamo un altro. Orgogliosi di una grnade stagione portata avanti da una grande squadra, rimaniamo un po’ amareggiati da questo brutto modo di finire.
Arrivederci all’anno prossimo, anche se la stagione per noi non si chiude qua…
 
               ALZANOCENE…ALZANOCENE…ALZANOCENE…
 
 
 
 
Avrebbe dovuto essere la solita giornata finale, con i giochi già fatti e con la mente al post season o alle vacanze. Oggi il tipico ultimo giorno di scuola si è tramutato in una partita difficile dai due volti. Il già retrocesso Oltrepò arriva per giocarsela a viso aperto e fa una gran gara, seppur limitatamente alle proprie possibilità; i bianconeri invece prendono il primo tempo sotto gamba, giocando poco e male e subendo nel finale l’1-0.
La ripresa è un’altra storia: si spinge come sappiamo fare e in modo non facile troviamo il pareggio con un tiro al limite dell’area di Leoni al 28° e con un’incornataal 40° di Forlani. Questo risultato ci permette di arrivare secondi, dopo una grande e difficile stagione. Ci giocheremo le nostre possibilità ai play off, che sono un gran risultato e che bisogna in ogni modo onorare dando il massimo.
Tifo molto blando nel primo tempo, per poi trascinare la squadra alla rimonta; sosteniamo i nostri colori fino al liberatorio fischio al minuto 90 dell’ultima partita…
 
               ALZANOCENE…ALZANOCENE…ALZANOCENE…
 
 
 
 
Oh noooo! Per riprendere un tormentone laziale. Purtroppo questa non è stata la nostra reazione di oggi. Perdere a Cologno sta diventando ormai un’abitudine oltre che una cocente costante. Non va giù, è inutile, non va giù perchè come sempre succede la partita si trasforma in una lotta e il nervosismo si espande anche oltre il campo. Primo tempo avaro di occasione, molto possesso sterile e 2-0 subito in pochi minuti, su sospettosissimi fuorigioco. Una piccola reazione nella ripresa c’è dopo avere anche accorciato subito su rigore di Valenti; purtroppo le confusionarie e poco lucide grandi occasioni, non sono state sfruttate al meglio, ma hanno dimostrato che i ragazzi tengono alla maglia.
Pomeriggio all’insegna del malumore dovuto alla scarsa presenza rispetto a quella prevista per noi, noi che siamo stati decimati dai postumi dell’adunata nazionale. Fortunatamente a Cologno si va per tifare bene e anche la gogliardia ci ha tirato su quel poco di morale che era rimasto.
Andiamo avanti, perchè vincendo i play-off, che non contano nulla, avremmo la possibilità di farci una trasfertona che da molti anni sogniamo.
 
               ALZANOCENE…ALZANOCENE…ALZANOCENE…
 
 
 
 
 
Una delle più brutte partite della stagione, porta alla fine un punticino prezioso e insperato che ci fa scalare una posizione e ci avvicina ai secondi.
Brutta partita per la stanchezza dei nostri ragazzi mai domi, per una squadra avversaria rognosa e per un arbitro mostratosi più volte in confusione.
Succede molto poco sia nel primo che nel secondo tempo; i gol arrivano dopo avere sfruttato le uniche occasioni capitate. I camuni aprono al 60° dopo una svista difensiva su corner, pareggiamo noi al 90° grazie a una punizione di capitan Mignani deviata dalla barriera.
A differenza dell’anno scorso, presenti al Carillo un piccolo manipolo di Ultras Darfo che stanno piuttosto nel loro; da parte nostra buoni numeri e buon tifo.
 
               ALZANOCENE…ALZANOCENE…ALZANOCENE…
 

 
 
 
Bella giornata di sole e "mare" a Renate Beach. Finalmente portiamo a casa un punto dalla cittadina brianzola, anche se non riusciamo mai a segnare.
Punto che, piuttosto palesemente, alla fine va bene a entrambi. Fortunatamente passiamo indenni un primo tempo giocato solo in area nostra, con i nerezzurri che prendono a pallonate Romano, autore di grandi parate. Nella ripresa proviamo qualcosina, anche se fin troppo sterilmente. Gli ultimi 25 minuti avrebbero potuto anche essere non giocati, per il fatto che i giocatori hanno fatto solo melina. Va bene così, rimaniamo terzi in condominio con il Ponte.
Gran divertimento e abbronzatura, bel tifo anche se il numero lascia ancora una volta a desiderare.
 
               ALZANOCENE…ALZANOCENE…ALZANOCENE…
 

 
 
 
 
Una bella soddisfazione! Bel gioco, soprattutto nel primo tempo, una squadra ritrovata dopo la brutta sconfitta di Ponte e uno spirito che sta crescendo.
Nei primi 45 minuti spingiamo alla grande, grazie anche a uno Spampa tornato in forma e alla migliore formazione disponibile in questo momento.
Con giocate a tratti illuminanti, segna Spampa al 23° e Valenti al 30°. Cala leggermente il ritmo e subiamo il gol sull’unica azione insubre. Ci riprendiamo subito e ancora Spampa si guadagna dopo pochi minuti un rigore che trasforma agevolmente. La ripresa passa abbastanza tranquilla e portiamo a casa un risultato importante in chiave play-off.
Numeri bassi, tra chi spara, chi shakera e chi si purifica col cilicio. Tuttavia gran tifo tirato fino alla fine.
 
               ALZANOCENE…ALZANOCENE…ALZANOCENE…
 

 
 
Perdere a Ponte ci può stare, soprattutto dopo un campionato in cui le sconfitte sono state solo quattro, ma fa sempre male. Due anni fa andò meglio e la vittoria esterna, quella volta a Terno, ci permise di conquistare la Serie D. Oggi in gioco c’era solo un piazzamento nei play-off, visto che l’ammazza-campionato Tritium ha già conquistato la C, ma uscire sconfitti dal Legler può dare un certo fastidio.
Il gioco non è stato dei migliori, anche se, contro una squadra ben dotata e in forte risalita, non abbiamo sfigurato nel primo tempo, durante il quale viene annullato un gol a testa. Il Pontisola nella ripresa spinge di più e trova il gol al 25°con l’ex Zirafa; dopo la rete noi spariamo. Non riusciamo a reagire e al 90° i blu raddoppiano. Al 95° Forlani trova il gol della bandiera.
Brutta e fredda giornata, riscaldata dalla nostra presenza. Bassi i numeri, ma pochi ma buoni.
 
               ALZANOCENE…ALZANOCENE…ALZANOCENE…
 

 
 
 
 
Ed è stata la più bella. La più bella vittoria del campionato, non solo perchè giocata alla grande contro una buona squadra, ma bella anche perchè arrivata da quei piedoni non troppo magici del Previ mattacchione.
Partiamo male, dopo soli 6 minuti subiamo un contropiedino che ci infila. La reazione è graduale è al quarto d’ora troviamo il pareggio con D’Attoma, mentre alla mezza passiamo in vantaggio con un colpo di testa del costante e sempre presente Valenti.
La ripresa offre ancora un bello spettacolo e quando meno te lo aspetti il Voghera pareggia. Mentre la partita si avvia sulla via del tramonto entra, da oggi,  Previgol Che al 90° dopo essere caduto in area, riesce a girarsi a terra e a gonfiare la rete. Scena degna delle grandi emozioni!
Bel sabato di tifo al Carillo; arrivano in una ventina gli ultras vogheresi che danno buona prova.
 
               ALZANOCENE…ALZANOCENE…ALZANOCENE…
 

 
 
 
Che partitaccia! Uno 0-0 squallido che significa 2 punti persi.
Persi non tanto per non avere capitalizzato occasioni poco pervenute, ma per non avere sfruttato un turno sulla carta facile.
Imbottiti di giovani, che la "regola" obbliga a mandare allo sbaraglio, ci presentiamo non troppo convinti. Ciononostante nel primo tempo andiamo per tre volte vicinissimi al gol, tanto da poter chiudere sul 3-0; le troppe imprecisioni fan sì che si chiuda in parità. La ripresa è da dormitorio: non succede nulla, se non un brivido in area su un tiro partito da Miguel.
Si canta bene nel primo tempo, per poi farsi trasportare dalla noia imperversante in riva al Verbano.
 
               ALZANOCENE…ALZANOCENE…ALZANOCENE…
 

Pagina successiva »


  • Riunione

    Venerdì, ore 21.30
    Bar San Martino, Alzano L.

  • Archivi